EcoBonus 2018! Tutto quello che c’è da sapere per approfittare del 50% di detrazione IRPEF per i tuoi nuovi infissi e non solo…

 
ecobonus_2018_detrazione_fiscale_50_roma_infissi_serramenti82
 

LEGGE E SCADENZE

L’ecobonus consiste in un insieme di benefici fiscali per le opere di risanamento energetico degli edifici esistenti che furono istituiti con la Legge 27 Dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007) e sempre prorogati negli anni successivi. La Legge di Bilancio ha prorogato ed in parte modificato i benefici fiscali fino al 31 Dicembre 2018 e di seguito ti esporremo le modifiche di maggior rilievo. Vogliamo ricordare inoltre che in mancanza di una proroga alla Legge di Stabilità, dal 1 Gennaio 2019 l’aliquota per il bonus fiscale si ridurrà bruscamente al 36%, pertanto ti consigliamo di effettuare entro quest’anno le spese di riqualificazione energetica del tuo immobile beneficiando, come hanno già fatto tantissimi nostri clienti a Roma, ai Castelli Romani e nel Lazio, di questa interessante e generosa agevolazione fiscale. Vieni a trovarci e cercheremo di trovare insieme una soluzione alle tue esigenze!

INTERVENTI INTERESSATI

Tra gli interventi ammessi alla detrazione per l’anno 2018 sono stati confermati l’acquisto e la posa in opera di infissi, di schermature solari e di chiusure tecniche oscuranti. È importante sapere che puoi inserire in detrazione sia i costi per le opere edili di installazione connesse agli interventi, sia le prestazioni professionali di cui potresti aver bisogno come ad esempio il nostro servizio di “Agevolazione Facile”. Inoltre all’interno del nostro sito e nel nostro showroom troverai sempre le indicazioni di idoneità agli incentivi per ogni tipologia di prodotto.

Infissi e serramenti

L’incentivo fiscale nella misura del 50% spetta per l’acquisto e la posa in opera di finestre e portefinestre dotate di marcatura CE e certificate per il risparmio energetico che delimitano il volume riscaldato verso l’esterno o verso ambienti non climatizzati. Pertanto sono idonei tutti i nostri modelli e profili di Finestre in PVC, Alluminio Taglio Termico, Legno-Alluminio, Alluminio-Legno e Alluminio-ABS-Legno.

Puoi portare in detrazione anche le spese sostenute per l’acquisto ed installazione dei monoblocchi termoisolanti, solidali con l’infisso, quando l’intervento avviene contemporaneamente alla sostituzione dei serramenti o dei soli vetri. Inoltre la detrazione spetta anche per la sostituzione di scuri, persiane, tapparelle avvolgibili e relativi cassonetti coibentati, solidali con l’infisso e l’intervento avviene simultaneamente alla sostituzione degli infissi o dei soli vetri. A titolo di esempio, un intervento che comprende la consulenza, l’acquisto e l’installazione di nuove finestre con nuove persiane o tapparelle potrà essere totalmente inserito in detrazione fiscale. L’importo massimo detraibile è pari a 60.000 euro, che corrisponde a una spesa totale di 120.000 euro.

Schermature solari e chiusure oscuranti

L’incentivo fiscale nella misura del 50% spetta per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari, dotate di marcatura CE, sia in caso di nuove installazioni sia per la sostituzione di dispositivi esistenti. L’importante è che si tratti di sistemi mobili che proteggano le superfici vetrate dall’irraggiamento solare.

Ti ricordiamo che la soluzione può essere integrata al serramento oppure applicata all’esterno o in aggetto ma sempre in modo solidale con l’edificio, ovvero aderente all’involucro edilizio. Rientrano in detrazione fiscale sia le nostre soluzioni di chiusure oscuranti, come le persiane e gli avvolgibili, con tutti gli orientamenti, ed anche le nostre soluzioni di schermatura solare come le tende da sole (sia esterne verticali a rullo o con bracci esterni) escluse quelle con orientamento nord. Come per i serramenti, l’importo massimo detraibile è pari a 60.000 euro, che corrisponde a una spesa di 120.000 euro.

REQUISITI BENEFICIARI

Possono fruire della detrazione fiscale solo le persone fisiche. I seguenti soggetti che hanno sostenuto le spese possono accedere ai benefici fiscali:

  • titolari di un diritto reale sull’immobile
  • condomini, per gli interventi sulle parti comuni
  • inquilini
  • familiari fino al terzo grado, conviventi con il possessore
  • chi detiene l’immobile in comodato

REQUISITI EDIFICIO

L’ecobonus 2018 include interventi di riqualificazione energetica sugli:

  • edifici ad uso residenziale (sia la singola unità immobiliare che le parti in comune dei condomini)
  • edifici adibiti a struttura ricettiva per il turismo come gli alberghi, gli ostelli, B&B, etc, etc.

Per usufruire delle detrazioni fiscali l’edificio può essere di qualunque categoria catastale, deve essere esistente ed in regola con il pagamento di tutti gli eventuali tributi, oltre a essere già dotato di un impianto di riscaldamento proprio.

MODALITÀ

L’agevolazione consiste nel riconoscimento di una detrazione dalle imposte sui redditi (IRPEF e IRES) pari al 50% delle spese sostenute e deve essere ripartita obbligatoriamente in dieci rate annuali di pari importo nell’anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi. Contattaci o scegli di essere ricontattato per saperne di più.